Rubrica4

Nelle democrazie occidentali moderne ci sono così tante opinioni, compensate democraticamente dagli stessi opposti, che quelle poche libere, sanno veramente dare un indirizzo alla vita di tutti? Arrivati quasi al 10° pacchetto di sanzioni alla Russia, tra aumenti “democratici” dei prezzi, scioperi alle nuove regole “democratiche” (ex politiche attive?), pandemia e varianti “democraticamente” importate e diffuse, siccità per sfruttamento “democratico” dei territori e del Pianeta, quanti si potranno permettere di passare il prossimo inverno al caldo con le sole “opinioni democratiche imposte”?

Continua a leggere "Nelle democrazie occidentali moderne ci sono così tante opinioni, compensate democraticamente dagli stessi opposti, che quelle poche libere, sanno veramente dare un indirizzo alla vita di tutti? Arrivati quasi al 10° pacchetto di sanzioni alla Russia, tra aumenti “democratici” dei prezzi, scioperi alle nuove regole “democratiche” (ex politiche attive?), pandemia e varianti “democraticamente” importate e diffuse, siccità per sfruttamento “democratico” dei territori e del Pianeta, quanti si potranno permettere di passare il prossimo inverno al caldo con le sole “opinioni democratiche imposte”?"
Rubrica4

Quanto le democrazie occidentali sono ancora schiacciate dalla troppa “ignoranza” dal basso (veicolate facilmente nel voto) e da troppo “potere” dall’alto per determinare un futuro con “un minimo reddito mensile garantito a tutti” davanti all’evidenza che gli attuali Governi non possono più “nascondere” i continui cambiamenti sovranazionali e “tecnologici” in atto che dettano sempre di più le “nuove”(?) regole dei soldi, del cibo, della salute, dell’ambiente, dei migranti, minimo “contenimento” alle inefficienze di vecchi e arcaici sistemi d’indirizzo di vita nazionale che hanno “rilasciato” più diplomi, lauree e lavoretti (intesi come “nozioni” di base) di quanto il mercato non è mai riuscito ad assorbire, alimentando numericamente e burocraticamente il “resto”(?), non più “sostenibile” alla vita e alla salute dei cambiamenti in corso?

Continua a leggere "Quanto le democrazie occidentali sono ancora schiacciate dalla troppa “ignoranza” dal basso (veicolate facilmente nel voto) e da troppo “potere” dall’alto per determinare un futuro con “un minimo reddito mensile garantito a tutti” davanti all’evidenza che gli attuali Governi non possono più “nascondere” i continui cambiamenti sovranazionali e “tecnologici” in atto che dettano sempre di più le “nuove”(?) regole dei soldi, del cibo, della salute, dell’ambiente, dei migranti, minimo “contenimento” alle inefficienze di vecchi e arcaici sistemi d’indirizzo di vita nazionale che hanno “rilasciato” più diplomi, lauree e lavoretti (intesi come “nozioni” di base) di quanto il mercato non è mai riuscito ad assorbire, alimentando numericamente e burocraticamente il “resto”(?), non più “sostenibile” alla vita e alla salute dei cambiamenti in corso?"
Rubrica4

Quando, in quest’era “moderna”(?), non hai “un minimo reddito mensile garantito a tutti”, il “mercato” potrà mai avere il giusto equilibrio tra datore di lavoro, lavoratori, ore di lavoro, stili di vita e diritti che spesso tutelano più i disonesti, le vecchie mentalità, a cui la cultura di “quel minimo” e di una “politica giornalistica” non ha mai allargato gli orizzonti (se non a tasse e ora pos), che si fa tutti parte della stessa civiltà nei suoi continui cambiamenti e miglioramenti, “selettivi” anche per vite occidentali in “transizione energetica”?

Continua a leggere "Quando, in quest’era “moderna”(?), non hai “un minimo reddito mensile garantito a tutti”, il “mercato” potrà mai avere il giusto equilibrio tra datore di lavoro, lavoratori, ore di lavoro, stili di vita e diritti che spesso tutelano più i disonesti, le vecchie mentalità, a cui la cultura di “quel minimo” e di una “politica giornalistica” non ha mai allargato gli orizzonti (se non a tasse e ora pos), che si fa tutti parte della stessa civiltà nei suoi continui cambiamenti e miglioramenti, “selettivi” anche per vite occidentali in “transizione energetica”?"
Rubrica4

Dall’aborto ai lavoratori, dai sindacati ai datori di lavoro, quanti diritti si stanno perdendo davanti ai continui errori politici nel dare una direzione “medievale” a questo masochista Occidente? Quante mentalità (nei singoli scioperi dei diversi colori umani e sociali) devono ancora superare l'”egemonia e le piccole cerchie” di sapere definitivamente cos’è giusto e cosa non lo è, fuori dalla “politica giornalistica”, anche nel tempo di questa Italia?

Continua a leggere "Dall’aborto ai lavoratori, dai sindacati ai datori di lavoro, quanti diritti si stanno perdendo davanti ai continui errori politici nel dare una direzione “medievale” a questo masochista Occidente? Quante mentalità (nei singoli scioperi dei diversi colori umani e sociali) devono ancora superare l'”egemonia e le piccole cerchie” di sapere definitivamente cos’è giusto e cosa non lo è, fuori dalla “politica giornalistica”, anche nel tempo di questa Italia?"
Rubrica4

Da qualche anno abbiamo iniziato ad atterrare su Marte, dal 1969 la luna è diventata più vicina e sappiamo da “ormai tanto” che è il sole al centro del nostro “sistema solare”… Di quanti secoli è ancora indietro la nostra civiltà nel prevenire le guerre, le pandemie, le povertà, l’inquinamento, le siccità e quant’altro da affrontare nelle zone più urbanizzate e “ingegnose”, per mancanza di “progettazione naturale”, agli evidenti squilibri di territori e di un Pianeta più che sfruttato per economie sempre più vicine al loro reset obbligato?

Continua a leggere "Da qualche anno abbiamo iniziato ad atterrare su Marte, dal 1969 la luna è diventata più vicina e sappiamo da “ormai tanto” che è il sole al centro del nostro “sistema solare”… Di quanti secoli è ancora indietro la nostra civiltà nel prevenire le guerre, le pandemie, le povertà, l’inquinamento, le siccità e quant’altro da affrontare nelle zone più urbanizzate e “ingegnose”, per mancanza di “progettazione naturale”, agli evidenti squilibri di territori e di un Pianeta più che sfruttato per economie sempre più vicine al loro reset obbligato?"