Ripartire dalla conoscenza di quello che ci circonda può determinare nuove mentalità (-tasse e commercialisti e +giardinieri), un nuovo rapporto “urbano” con la Natura se studiata fin dalla scuola, perennemente da riformare?